Archive | settembre 2010

“Cestus” di Shizuya Wazarai

Immagini tratte da "Cestus" n. 15 di Shizuya Wazarai - Planet Manga/Panini Comics

Cestus” è un manga un po’ atipico nel panorama delle nostre fumetterie. Certo, il protagonista è un giovane schiavo che si deve fare strada nella vita combattendo nelle arene come pugile – quindi a prima vista sembrerebbe il solito manga di “combattimento” (seppur molto preciso, dinamico e mai noioso nella descrizione delle lotte); però è ambientato nella Roma imperiale ai tempi di Nerone – e non è solo un manga “storico” (magari storico/fantastico)…
In “Cestus” la storia del giovane lottatore si incrocia con i personaggi storici (Nerone, la corte imperiale), e seguiamo l’evolversi in parallelo di storie private e Storia abbastanza documentata, con un’analisi mai banale dell’evolversi dei sentimenti sia dei personaggi storici che di quelli d’invenzione. Alcuni albi sono dedicati quasi interamente a Nerone, Agrippina e altri personaggi della corte, altri invece si soffermano di più sulla storia di Cestus e sui combattimenti.
Il segno è molto pulito e dettagliato, si nota lo sforzo di documentazione dell’autore che, al di là di qualche possibile licenza (non sono un’esperta, anche se ho “bazzicato” documentari e qualche libro di storia romana), sembra essere molto accurato.

Annunci

“Rompere l’incantesimo” di Daniel Dennett – 2

Da "Rompere l'incantesimo - La religione come fenomeno naturale" di Daniel Dennett - Raffaello Cortina Editore

Il Wilson citato a inizio ritaglio è David Sloan Wilson. Il paragrafo da cui è tratto questo testo si intitola “L’invenzione dello spirito di squadra“, e tratta dei motivi per cui la religione sarebbe vantaggiosa per gli esseri umani. Dennett sta qui passando in rassegna le varie teorie (mettendo da parte naturalmente l’ipotesi – sottoscritta dai credenti – che la religione esista perchè  “Dio c’è“).
Peccato che io abbia pochissimo tempo per andare avanti con questo libro davvero interessante.