Spari d'inchiostro

Prendi il respiro e inizi a contare i tuoi passi regolari. Attraversi lo spazio tentando di tracciare una retta tra il punto da cui parti e il punto a cui vuoi arrivare. Non devi affrettarti, perché i passi tendono a essere più brevi quando acceleri. Respiri con regolarità, oscillando lieve le mani lungo i fianchi. Il tuo mondo deve finire sulla carta, essere rappresentato con astrazioni e simboli coerenti. Lo fai continuamente, ma spesso non te ne rendi neppure conto. E cerchi di spostare la tua percezione del mondo altrove. Tenti di capire come deve essere il mondo visto da quella finestra, da quell’angolo, in cima a quella gru, da dietro quella vetrina, ad altezza cane. Poi cambi prospettiva e diventi quel cane, o quel piccione, o quella tartaruga, o quella ragazza bruna e bellissima (o forse è bionda) e godi dei capelli crespi che ti ondulano sulle spalle… Vedi…

View original post 116 altre parole

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...